Claudio for Expo

ICH Sicav

 

La situazione 2017 della balneabilità dei laghi insubri

Scritto da Paola Montonati

Siamo ormai prossimi al periodo estivo, alle vacanze, alle passeggiate lungo i fiumi e i laghi, ai bagni rinfrescanti. In questi giorni sono stati pubblicati i dati per quanto riguarda la balneabilità e la salute delle spiagge del territorio.

L'Ats Insubria si è preoccupata ovviamente dei laghi e delle acque nel Varesotto e Lombardia e ha dato il seguente responso.

Ottime le notizie che arrivano dal lago di Monate, dove tutti i suoi quattro lidi sono stati promossi, grazie anche al fatto di essere alimentato da sorgenti sotterranee e non attraversato da traffico di natanti a motore. Giudizio di “eccellente” per le acque di via Marcobi a Travedona Monate, il campeggio di Comabbio e la spiaggia di Osmate e con “buono” il lido di via Al Lago a Cadrezzate.

Promosse anche le acque del piccolo Lido di Ghirla in Valganna.

Confermata invece la non balneabilità sia per le acque del lago di Varese che per quelle del lago di Comabbio. Per il primo le analisi compiute dal laboratorio dell’Ats hanno confermato l’inquinamento algale rilevato al Pontile dell’Isolino Virginia, al Lido Schiranna e al Lido di Gavirate. Per il secondo al campeggio di Varano Borghi, alla spiaggia di Mercallo e al parco comunale Berrini a Ternate.

Discreta la situazione del Ceresio; via libera ai bagni al Lido di Ponte Tresa a Lavena, la cui qualità delle acque è stata giudicata buona dalle analisi, eccellente quelle di Montelago a Brusimpiano. Non balneabile invece il Lido a Porto Ceresio per inquinamento microbiologico.

E proprio nei giorni scorsi, alla chiusura della decima sessione del dialogo Italo - svizzero sulla cooperazione transfrontaliera che si è svolta a Castelgrande di Bellinzona, è stata valutata la situazione delle acque del Ceresio, che registra problemi d’inquinamento, segnalati peraltro anche da parte svizzera. Si è arrivati all’individuazione di fondi, già stanziati dal Cipe, per mettere in atto interventi volti al risanamento delle acque; l'importo previsto dal Patto per la Lombardia è di 1 milione di Euro.

Se allarghiamo lo guardo al Lario, le analisi hanno mostrato acque eccellenti un po' ovunque da Nesso a Lezzeno, Brienno, a Bellagio, Isola Comacina, Faggeto Lario, Lido di Moltrasio e Valbrona. Tutti i due i rami sono praticamente balneabili, lido di villa Olmo a Como compreso, che ha ottenuto però appena una sufficienza. Unica eccezione al momento secondo l’Ats Insubria è la pittoresca riva del Tenciù di Laglio, che comunque subisce uno stop solo temporaneo, proprio dove sorge Villa Oleandra di George Clooney.

Eccellenti sono invece le acque dei laghi di Pusiano, di Montorfano e di Segrino. Off limits quello di Alserio.

Per quanto riguarda il Lago Maggiore, le acque e le spiagge sulla sponda varesina, si presentano generalmente in buono stato, in alcuni casi anche eccellente.

Promosse Lisanza, il Lido la Noce ad Angera, Caravalle e Molo a Ranco, le Fornaci e il Lido Euratom di Ispra, Arolo, Guree a Monvalle, Ceresolo e Cerro a Laveno Mombello, le Cinque Arcate e il Lido II di Castelveccana, il Lido di Porto Valtravaglia, la spiaggia di fronte al Comune di Brezzo di Bedero, il Boschettino a Germignaga, il Lido Serenelle a Luino, il Lido e il Ronco delle Monache a Maccagno, il Lido Windsurf a Tronzano e quello di Zenna.

Bocciate invece il Boschettino di Germignaga, proprio alla foce del Tresa e Le Sabbie d’oro di Brebbia, entrambe per inquinamento microbiologico.

Successo praticamente completo per il lato piemontese. Cannobio e Cannero rientrano tra le coste più belle, pulite d’Italia, e si fregiano anche della bandiera blu, riconoscimento che viene assegnato alle spiagge che si distinguono per la qualità delle acque e dei servizi offerti ai turisti.

Cannobio, risulta essere il comune più a Nord fra le spiagge d’eccellenza, ricuperando posizioni importanti dopo il mancato riconoscimento nel 2008, 2009 e 2014.

Cannero invece ha la Bandiera blu ininterrottamente da 12 anni, dal 2005. Entrambi i Comuni sono anche Bandiere arancioni Touring.

Per il fiume Ticino, la situazione è la seguente; niente bagni al Circolo Sestese a Sesto Calende per inquinamento microbiologico, non balneabili e sottoposte a sorveglianza sono la spiaggia della Canottieri di Somma Lombardo e la spiaggia di Golasecca.

Balneabilità per il Lago d'Orta, in forte recupero negli ultimi anni, da Gozzano, a Pella, San Maurizio d'Opaglio, Pettenasco, i lidi hanno avuto il semaforo verde e sono pronti per accogliere turisti.

Le acque del Cusio, a partire dagli anni 20' del secolo scorso avevano via via acquisito un livello di acidità pari a quella dell’aceto, per via degli scarichi industriali, anche pesanti, dovuti alle diverse fabbriche del territorio. Nel 1989 venne avviato un progetto di recupero del Lago d'Orta, che prevedeva l’utilizzo della tecnica del liming, ossia nell’immissione di milioni di tonnellate di carbonati di origine naturale nelle sue acque, al fine di riportarle a valori normali di acidità. Anno dopo anno nel corso degli ultimi 26 anni, il lago ha ritrovato lentamente il suo equilibrio e così è tornata anche la fauna ittica, grazie anche a interventi mirati. A metà maggio sono stati immessi nel lago gli avannotti di Coregone, nati da uova incubate al Cnr, istituto per lo studio degli ecosistemi di Verbania.

Acque pulite anche al Lago di Mergozzo, noto per essere uno dei più limpidi e dove sono vietati i natanti a motore.

Letto 716 volte

Claudio for Expo

ICH Sicav

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Scrivi alla Redazione

Puoi scriverci al seguente indirizzo:

bollentini@labissa.com

 

 

 

Seguici anche su:

Realizzato da: Cmc Informatica e Comunicandoti